Gastronomia della Sardegna: un pasto tipico della Cucina Sarda

Porceddu Maialetto Sardo Sardegna

Le caratteristiche principali della gastronomia sarda sono sapori schietti, aromi forti e prodotti genuini.

Piatti di tradizione millenaria legati al mare ma soprattutto al mondo agro-pastorale.

Le ricette tipiche evidenziano in molti casi l’accoglienza di tradizioni culinarie di antichi invasori e di più recenti presenze dominatrici o ospiti, come i catalani ad Alghero o i tabarchini-pegliesi di Carloforte.

Certo è che in un pranzo tipico sardo rappresenta un vero e proprio attentato alla linea ed è facilissimo superare le calorie consentite in un regime alimentare bilanciato! Ma considerando la soddisfazione a fine pasto come si fa a rinunciare?

Piatti tipici della Cucina Tipica Sarda per gli amanti della carne

Partiamo dagli antipasti e i primi: cosa ne dite di iniziare con cibi tipici del Sulcis e della Barbagia, come salsiccia stagionata di maiale o di cinghiale accompagnata con pecorino stagionato e il pane guttiau, che altro non è che un tipo particolare di pane carasau con olio e sale?

Si potrebbe poi continuare con primi piatti come la fregola di carne o i malloreddus con sugo di cinghiale e abbondante pecorino tipico del cagliaritano oppure ancora con dei culurgiones con ripieno di formaggio o patate tipici dell’Ogliastra.

Potrebbe anche arrivare la rinomata zuppa gallurese a base di pane e formaggio. Solo a pensarci, la salivazione aumenta!

Ottimi i secondi di carne arrosto o allo spiedo come porcetti, agnelli e capretti, tipici delle zone interne dell’isola dove la pastorizia è l’attività principale, oppure la pecora o il capretto bollito, diffuso invece in Gallura.

A Sassari potresti anche avventurarti ad assaggiare le lumache, cucinate in modi differenti. Il tutto rigorosamente innaffiato da ottimo vino sardo corposo d’annata: il Cannonau di Dorgali o di Oliena, il Monica di Sardegna o il Nepente di Oliena solo per fare qualche esempio.

Amate i piatti di mare e volete gustare piatti tipici della Cucina Sarda?

Se invece amate i piatti di mare, l’antipasto per eccellenza da scegliere è la bottarga (definita come “il caviale sardo”), uova di tonno o di muggine schiacciate, cosparse di sale e essiccate.

Fregola ai frutti di mare, Sardegna
Fregola ai frutti di mare, Sardegna

Come primo una fregola servita con un brodo a base di arselle detta fregula cun cocciula. Oppure perché non assaggiare ottime aragoste da mangiare come secondo o da abbinare a un primo di pasta lunga, magari con i ricci di mare? I ricci di mare sono un piatto tipico soprattutto del cagliaritano. Assaporateli accompagnati da un vino Torbato bianco, fresco al punto giusto.

Frutta e dolci della Cucina Tipica Sarda

Seadas, dolce tipico della Sardegna
Sebadas, dolce tipico della Sardegna

La frutta è rigorosamente di stagione e si mangia per rinfrescare un po’ lo stomaco, mentre il caffè serve per svegliare chi si sente appesantito o chi inizia a subire l’effetto del vino bevuto! Ultime pietanze, in un pasto tipico della Sardegna, alle quali non si può dire di no, sono i diversi tipi di dolci con mandorle e sapa che concludono il pasto insieme a ricottelle o formaggelle o pardule e, magari una bella sebadas:

Pardula, Dolce tipicp della Sardegna con ricotta e zafferano
Pardula, Dolce Sardo con ricotta e zafferano

una sorta di grosso raviolone ripieno di formaggio fuso aromatizzato con scorza di limone, fritto e servito con zucchero o miele.

Liquori e digestivi tipi sardi

Mentre si mangiano i dolci sarebbe un peccato non assaggiare un bicchierino di Malvasia: vino bianco da dessert considerato tra i migliori di tutta l’Italia.

Alla fine un digestivo è d’obbligo e qui la scelta, come del resto in tutto il pasto, è ampia: crema di limone o limoncino, mirto bianco o rosso o se proprio volete digerire in fretta, un bel bicchierino del famosissimo filu’e ferru!

Ovviamente questo non rappresente un normale pasto quotidiano ma in Sardegna ogni occasione è buona per organizzare pranzi o cene dove la gioia maggiore è quella di stare in compagnia e di godere di pietanze che durante l’anno non si ha il tempo e forse nemmeno la voglia di preparare.

Per questo un buon agriturismo a conduzione familiare, dove si ha un maggior numero di possibilità di mangiare cibi sani e cotti secondo buona tradizione, è la prima tappa di un viaggio in Sardegna,

Sono innumerevoli anche i ristoranti con menù tipico sardo. Da non sottovalutare è anche l’accoglienza questo tipo di locali riservano e l’atmosfera che si respira… difficile da descrivere, bisogna provarla!

Gastronomia della Sardegna: un pasto tipico della Cucina Sarda
5 (100%) 7 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *